Conoscere la neve in prima persona

Siamo tutti molto bravi a riconoscere e distinguere smartphone e app di ultima generazione, scarpe da ginnastica, rapper e cuochi televisivi, mentre siamo sempre meno abituati a ristabilire un contatto diretto, concreto e sensibile con gli ambienti naturali.

Le vacanze sulla neve spesso diventano replica della vita in città: lotta al parcheggio, corsa alla funivia, esercizio fisico confinato lungo una pista recintata di neve programmata, coda al ristorante e al bagno.

Per conoscere la neve in prima persona e in modo diverso, attraversiamo il bosco lungo una nuova traccia, prestiamo attenzione a piccole cose dimenticate, percorriamo la superficie gelata del lago, costruiamo uno schermo al vento con blocchi di neve per fermarci a mangiare, al riparo dalle raffiche di Fohen.